logo

Visualizza articoli per tag: terapia
Martedì, 13 Dicembre 2011 10:34

Cos'è la flebectomia ambulatoriale?

La flebectomia ambulatoriale è un trattamento chirurgico mediante il quale è possibile rimuovere vene dilatate in sede ambulatoriale, solo con una anestesia locale, e mediante particolari uncini che permettono di isolare le vene malate.
Questo trattamento è stato messo a punto in epoca cristiana, da Aulo Cornelio Celso (pensate, negli anni intorno alla nascita di Cristo) e poi reintrodotto 20 anni fa circa da un francese, tale Muller.
Oggi è uno dei trattamenti medico-chirurgici ambulatoriali di rimozione delle vene superficiali più usato!

Martedì, 13 Dicembre 2011 10:32

Il laser endovascolare è utile?

l laser endovascolare è la vera rivoluzione del 3' millennio: è possibile trattare la grande safena ed altre vene mediante un trattamento endovascolare.
In particolare la grande safena che sino a qualche anno fa veniva trattata solo mediante lo stripping classico può essere trattata anche mediante il laser.
In pratica una fibra ottica laser viene inserita nella grande safena o nella vena oggetto del trattamento e la vena viene chiusa definitivamente tramite il trattamento laser.
Questo trattamento è possibile solo nei casi di insufficienza tronculare e quando parliamo di grosse vene.
Sostituisce in pratica l'intervento tradizionale, ma con un follow up molto più breve!

Venerdì, 09 Dicembre 2011 10:29

Cosa sono i farmaci flebotonici?

Si tratta di farmaci che aumentano il tono venoso, migliorando quindi la tonicità della parete venosa.
Vendono normalmente assunti a cicli, in particolare prima di periodi particolarmente caldi, o prima di un lungo viaggio o prima di andare in un paese ove il caldo e l'umidità la fanno da padroni.
Insieme alla calza elastica sono il cardine della terapia dell'insufficienza venosa essenziale.

La calza elastica è in quasi tutti i casi molto utile al paziente varicoso. Ma va detto che la calza elastica è come una qualsiasi medicina e deve essere rigorosamente giusta.
Infatti la compressione della calza deve essere graduata, più compressa alla caviglia e meno compressa man mano che sale verso la coscia.
Inoltre la compressione deve essere adeguata alla patologia, al grado di insufficienza venosa presente nell'arto.
Per questo motivo noi flebologi diciamo sempre che la calza elastica va prescritta come qualsiasi altra terapia.
Inoltre la calza elastica va rigorosamente misurata e data dopo attenta valutazione.